• A Terranuova per parlare di Sanità

    terranuova          IMG_20160331_213935        IMG_20160331_214002

  • FUSIONE dei Comuni una scelta per il FUTURO

    Potenziamento degli incentivi alle fusioni dei comuni, nuovi criteri per l’approvazione dei risultati dei referendum consultivi, superamento di UPI, UNCEM e Legautonomie e contestuale riforma del Consiglio delle Autonomie Locali (CAL) orientando tutte le risorse destinate alla rappresentanza delle autonomie in favore di ANCI, un unico ambito territoriale ottimale di livello regionale per la gestione del servizio idrico integrato e dei rifiuti urbani, promozione di iniziative istituzionali rivolte ai cittadini circa i benefici derivanti dai processi di fusione dei comuni. Sono questi alcuni dei principali punti contenuti nella “Proposta di Risoluzione in merito agli orientamenti del Consiglio regionale in materia di fusione di comuni e di riforma del sistema delle autonomie locali” presentata oggi durante una conferenza stampa.

    LA PRESENTAZIONE DELLA RISOLUZIONE DEL GRUPPO PD

     IL SONDAGGIO DELL’IPSOS

  • Klimahouse

    IMG_20160401_111146       IMG_20160401_113746

     

    Cosa è Klimahouse:

    È la fiera principale a livello nazionale per l’edilizia sostenibile.

    Nasce a Bolzano, dalla collaborazione della Fiera di Bolzano e l’Agenzia CasaClima. Da tre anni la Fiera viene replicata anche a Firenze in forma ridotta.

    La formula vincente della manifestazione, è il mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 160 (a Firenze) aziende di settore, e gli articolati programmi di eventi formativi e informativi, quali congressi e visite guidate.

    http://www.fierabolzano.it/klimahousetoscana/

    Cosa è CASACLIMA:

    CasaClima, nasce come un metodo di certificazione degli edifici  in ottemperanza a quanto già licenziato dalla Comunità europea come Direttiva Cee 2002/91/Ce, che, a seguito del protocollo di Kyōto, tratta la questione della certificazione energetica degli edifici.

    Oggi CasaClima è sempre più una certificazione di qualità costruttiva e di sostenibilità di alto livello.

    A Firenze la fiera è organizzata dalla Fiera di Bolzano, dall’agenzia CasaClima e dall’Agenzia Fiorentina per l’Energia srl che di CasaClima è partner per tutta la Toscana

    In Toscana il protocollo di certificazione è del tutto volontario, molti comuni lo hanno scelto per riconoscere delle premialità previste dalla legge regionale (in termini di volume e di oneri di urbanizzazione) per avere il controllo terzo di un ente pubblico (ed evitare quindi eventuali problemi con la corte dei conti)

    Il momento a cui parteciperai è la tavola rotonda di inaugurazione di Klimahouse Toscana.

    Il titolo è: “La ristrutturazione edilizia di qualità per un territorio più sostenibile”

     

    Partecipanti:

    • Lucia de Robertis – Vice Presidente del Consiglio Regione Toscana e membro della commissione Territorio, ambiente, mobilità, infrastrutture
    • Lorenzo Perra – Assessore all’Urbanistica del Comune di Firenze
    • Andrea Ceccarelli – Consigliere della Città Metropolitana di Firenze
    • Christian Tommasini – Vice Presidente Alto Adige
    • Prof. Federico Butera – Politecnico Milano
    • Stefano Fattor – Presidente dell’Agenzia CasaClima di Bolzano
    • Arrigo Simoni – Presidente di Fiera Bolzano

    Moderatore: Sergio Gatteschi – Amministratore dell’Agenzia Fiorentina per l’Energia

    La regione su questo ha molto da dire. Nella legge 65/2014 al centro c’è l’idea di un territorio sempre più sostenibile. L’indirizzo dei “volumi zero” richiede sempre più impegno per il recupero dell’esistente. Da parte dei tecnici e degli artigiani chiamati ad operare sarà necessaria maggior formazione, da parte delle amministrazioni semplificazione del processo ma controllo della corretta realizzazione degli interventi.

    Tra qualche mese le agenzie energetiche provinciali passeranno alla Regione…quindi anche le loro competenze (qualcosa c’è!) diventeranno di “proprietà” della regione.

  • #memoria

    Si sa, leggere un libro è un modo per ampliare i propri orizzonti, per mettersi a confronto con punti di vista diversi e in un certo senso per entrare nella mente dell’autore. Poche cose arricchiscono come un buon libro, se non forse parlare e discutere con nuove persone. Una libreria in Danimarca ha perciò deciso di fare un insolito passo.

    La “Human Library” dispone infatti di un catalogo di persone, anziché libri: tra i “titoli”, ci sono tra gli altri veterano della guerra in Iraq, figlio di sopravvissuti all’olocausto, donna grassa, ciclista agorafobico, atleta olimpionico, bambino che vive in orfanotrofio. Quando i visitatori scelgono vengono portati in un’area di discussione, dove il “libro umano” scelto racconta la propria storia, rimanendo però aperto a domande e a discussioni, per creare un’esperienza che non lascia indifferenti.

    La Human Library è nata nel 2007 da un’idea di un’associazione no-profit danese, come modo per facilitare il confronto e migliorare la compresnsione tra persone di culture diverse: “Al tempo, c’erano persone di culture, religioni e razze diverse che arrivavano in Danimarca, e molti danesi erano spaventati da questa ‘invasione’”, spiega Veena Torichia, una degli organizzatori, “così un gruppo di giovani ha pensato che sarebbe stata un’ottima idea che la gente parlasse a persone con cui normalmente non parlerebbe mai. La Human Library nasce per sfidare pregiudizi e stereotipi, e creare una maggiore coesione sociale”.

  • Sanità a Terranuova

    corriere-di-arezzo_cover-

     

     

  • Gonfalone a Torrita di Siena

    corr_naz

     

     

     

  • Acqua bene comune

    2016 04 08 Volantino Acqua Retro

  • Buona Pasqua

    pasqua2016

  • Pieno appoggio a Frullani sindaco

    GLaNazioneArezzoI

     

  • Confronto deii primi cittadini con l’assessore regionale Saccardi

    GLaNazioneArezzoI

     

Pagina 1 di 41234