• I Sentieri dell’Anima 27 – 28 – 29 Settembre Chiusi della Verna

  • Conferenza stampa di presentazione della XX Edizione di FOIANOFOTOGRAFIA – Inside a Story

    Presentata a palazzo del Pegaso la ventesima edizione “Inside a story”: 9 racconti fotografici. Dal 4 al 26 ottobre a Foiano della Chiana, in provincia di Arezzo, tornerà protagonista la fotografia con la rassegna “Inside a story”. Nella ventesima edizione, presentata questo pomeriggio a palazzo del Pegaso, non ci saranno solo immagini ma racconti fotografici. “Quest’anno la rassegna affronta un tema particolare, a noi caro – spiega la vicepresidente del Consiglio regionale Lucia De Robertis – quello della diversità che noi vogliamo assurgere ad una normalità rispetto all’idea che dobbiamo avere delle persone. Si entra nelle storie delle persone sorde, attraverso le immagini si comprenderà cosa significa lasciare fuori il mondo da sé”. Si tratta di nove mostre fotografiche fra cui l’esposizione in prima nazionale del direttore artistico, Valerio Bispuri “Sentire con gli occhi”, visitabile nella sala ex Carbonaia. Tra antropologia e fotografia, l’esposizione è il risultato di un lavoro di ricerca a contatto con una comunità di sordi, è un modo per raccontare la forza di questa comunità “il loro rumore – ha detto Bispuri – è l’altra faccia del loro silenzio. Sono racconti fotografici basati sul tempo. Ho sempre pensato che la difficoltà ma anche la forza della fotografia sia nella capacità di bilanciare il proprio sentire con la realtà”. “Solo nel momento in cui riesco a toccare quello che sento – conclude – scatto”. Bispuri ha selezionato altre otto mostre, realizzate dai suoi allievi, grazie al Fotoclub “Furio del Furia”, e delle quali è stato il curatore. Si tratta di Mariaelena Di Giovanni con “Mai Nati”, “Arcipelago Sanità” di Francesco Enia, Sara Fraire con “Oltre lo sguardo”, “Night Train” di Fabio Germinario, Giacomo Greco con “Stanza 408”, “Palermo Umana” di Andrea Guarneri, Monica Pittaluga con “The time left” e di Stefano Scherma con “Faire Avec”. Queste mostre verranno installate nella Galleria Del Furia. Il vicesindaco di Foiano Jacopo Franci ha ribadito l’importanza che l’iniziativa rappresenta per l’intero territorio aretino “culturalmente si tratta di uno dei festival più importanti di tutta la provincia”. “Siamo alla ventesima edizione del festival – sottolinea il presidente del Foto Club Furio Del Furia, Marcello Fatucchi –che potrà rappresentare un’esperienza unica per tutti i visitatori, per il livello della qualità delle opere, ma anche per i temi trattati e per le storie raccontate”. “Questa iniziativa – ha detto ilpresidente del Consiglio regionale Eugenio Giani – ci porta ad esaltare il profilo di una cittadina che rappresenta per la Toscana un punto di riferimento per l’arte, la cultura e le tradizioni. All’insegna della fotografia si offre un’opportunità per tutta la regione”.

    Presentata a palazzo del Pegaso la ventesima edizione “Inside a story”: 9 racconti fotografici. Dal 4 al 26 ottobre a Foiano della Chiana, tornerà protagonista la fotografia con la rassegna “Inside a story”. Nella ventesima edizione, presentata nel corso di una conferenza stampa a palazzo del Pegaso, non ci saranno solo immagini ma racconti fotografici. “Quest’anno la rassegna affronta un tema particolare, a noi caro – spiega la vicepresidente del Consiglio regionale Lucia De Robertis – quello della diversità che noi vogliamo assurgere ad una normalità rispetto all’idea che dobbiamo avere delle persone. Si entra nelle storie delle persone sorde, attraverso le immagini si comprenderà cosa significa lasciare fuori il mondo da sé”. Si tratta di nove mostre fotografiche fra cui l’esposizione in prima nazionale del direttore artistico, Valerio Bispuri “Sentire con gli occhi”, visitabile nella sala ex Carbonaia. Tra antropologia e fotografia, l’esposizione è il risultato di un lavoro di ricerca a contatto con una comunità di sordi, è un modo per raccontare la forza di questa comunità “il loro rumore – ha detto Bispuri – è l’altra faccia del loro silenzio. Sono racconti fotografici basati sul tempo. Ho sempre pensato che la difficoltà ma anche la forza della fotografia sia nella capacità di bilanciare il proprio sentire con la realtà”. “Solo nel momento in cui riesco a toccare quello che sento – conclude – scatto”. Bispuri ha selezionato altre otto mostre, realizzate dai suoi allievi, grazie al Fotoclub “Furio del Furia”, e delle quali è stato il curatore. Si tratta di Mariaelena Di Giovanni con “Mai Nati”, “Arcipelago Sanità” di Francesco Enia, Sara Fraire con “Oltre lo sguardo”, “Night Train” di Fabio Germinario, Giacomo Greco con “Stanza 408”, “Palermo Umana” di Andrea Guarneri, Monica Pittaluga con “The time left” e di Stefano Scherma con “Faire Avec”. Queste mostre verranno installate nella Galleria Del Furia.  Il vicesindaco di Foiano Jacopo Franci ha ribadito l’importanza che l’iniziativa rappresenta per l’intero territorio aretino “culturalmente si tratta di uno dei festival più importanti di tutta la provincia”. “Siamo alla ventesima edizione del festival – sottolinea il presidente del Foto Club Furio Del Furia, Marcello Fatucchi –che potrà rappresentare un’esperienza unica per tutti i visitatori, per il livello della qualità delle opere, ma anche per i temi trattati e per le storie raccontate”. “Questa iniziativa – ha detto ilpresidente del Consiglio regionale Eugenio Giani – ci porta ad esaltare il profilo di una cittadina che rappresenta per la Toscana un punto di riferimento per l’arte, la cultura e le tradizioni. All’insegna della fotografia si offre un’opportunità per tutta la regione”.

  • 170.000 euro per la Provincia di Arezzo per investimenti nel Sociale

    Regione Toscana. 170.000 euro per investimenti nel settore sociale nella provincia di Arezzo. Nove gli interventi chela Regione ha deciso di sostenere: 6 nella zona Aretina-Casentino-Valtiberina, 2 nel Valdarno e 1 nella Zona Valdichiana Aretina”. Nella zona Aretina –Casentino-Valtiberina stati ammessi a contributo il progetto del Comune di Civitella in Val di Chiana per il giardino sensoriale Rsa Becattini Pieve al Toppo (contributo di 15mila euro), il progetto dell’Asl Toscana Sud Est per gli arredi Rsa Santa Maria della Pace a Monte San Savino (25.000 euro), il progetto dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino per riqualificazione e attrezzature della Rsa di Castel San Niccolò (7.500 euro), il progetto del Comune di Pratovecchio Stia per la riqualificazione statica degli ambienti della Rsa di Pratovecchio (22.500 euro), il progetto dell’Unione dei Comuni Montani della Valtiberina per la riqualificazione e messa a norma della Rsa e centro diurno di Anghiari (13.950 euro), il progetto del Comune di Pieve Santo Stefano per il miglioramento della vivibilità della Rsa Biozzi (16.050 euro)”. Per quanto riguarda il Valdarno due i progetti sostenuti: il progetto ‘Socializzando’ del Comune di Montevarchi (15.000 euro) e il progetto ‘Con-cura come a casa’ del Comune di Bucine (15.000 euro)”. Per la Valdichiana aretina, contributo di 30.000 euro per il progetto dell’Asl Toscana Sud Est di manutenzione straordinaria della Rsa di Castiglion Fiorentino.
  • Sansepolcro Festa de L’UNITA’

  • La Nazione

  • Conferenza stampa presentazione 7° edizione della Marzocchina

  • Conferenza stampa presentazione 56° Sagra della pochetta di Monte San Savino

  • Arezzo 3 settembre PINKHEART – Sfilata a sostegno dell’A.N.D.O.S.

    Martedì 3 settembre in Piazza Grande ad Arezzo #PINKHEART la sfilata a sostegno dell’associazione A.N.D.O.S. (Associazione nazionale delle donne operate al seno). Organizzato da Sugar e da Ermanno Scervino