• 2,5 MILIONI DI EURO PER LE AZIENDE DI TRASFORMAZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DEI PRODOTTI AGRICOLI

    Approvate dalla Regione le “disposizioni specifiche” del Programma di Sviluppo Rurale 2014 – 2020.

    Il bando mette a disposizione 2.500.000 euro per la concessione di contributi in conto capitale a imprese agroalimentari che operano nel settore della trasformazione, della commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli, anche al fine di rafforzare le filiere agroalimentari e valorizzare la produzione di qualità.

    I contributi sono previsti quale sostegno ad investimenti in beni materiali ed immateriali per aumentare la competitività aziendale, promuovere l’adeguamento e l’ammodernamento delle strutture produttive di trasformazione e di commercializzazione, migliorare la sicurezza nei luoghi di lavoro e rendere tutti i processi produttivi rispettosi dell’ambiente.

    Queste le produzioni interessate dal bando: animali vivi, carni, e altri prodotti primari di origine animale, latte, uve, olive, semi oleosi, cereali, legumi, orto frutta (compresi castagne e marroni), fiori e piante, piante officinali e aromatiche, miele e altri prodotti dell’apicoltura, colture industriali (compreso tessili e per la produzione di biomassa), piccoli frutti e funghi, tabacco.

    L’importo massimo del contributo pubblico concedibile, per singola domanda di aiuto, è pari a 600.000 euro.

    Queste le tipologie di spesa ammesse a contributo: macchinari e attrezzature, lavori e opere edili, spese generali (nel limite del 6%, calcolato sull’importo complessivo degli investimenti materiali), l’acquisto di programmi informatici e la realizzazione di siti web direttamente connessi alla gestione e alle attività aziendali.

Comments are closed.