• AL VIA IL RISTORO DEGLI ABBONAMENTI TPL NON UTILIZZATI NEL LOCKDOWN

    La Regione fa sapere che l’avvenuta conversione in legge del Decreto Rilancio rende ora applicabili le disposizioni lì contenuto relative al ristoro agli abbonati che nel periodo del lockdown non hanno potuto utilizzare gli abbonamenti ai mezzi di trasporto pubblico.

    Finalmente si realizza l’auspicio per cui già dopo le prime settimane di chiusura di scuole, uffici e fabbriche mi ero mossa nei confronti del Governo regionale si attivasse per rispondere alle legittime richieste dei pendolari che avevano comprato abbonamenti che, non per causa loro, erano impossibilitati ad utilizzare. La questione fu subito portata al tavolo della Conferenza Stato regioni, e trovò soddisfazione nel decreto 34 del maggio scorso.

    La legge di conversione ha confermato due modalità di ristoro: il prolungamento dell’abbonamento o, in alternativa, il rilascio di voucher da utilizzare per l’acquisto di altri titoli di viaggio. Esclusa la possibilità del rimborso diretto in denaro.

    Allo studio della Regione un eventuale provvedimento per uniformare le modalità di rimborso tra i diversi gestori del servizio su ferro, gomma o mare che operano in Toscana.

Comments are closed.