• Welfare e salute in Toscana

    Il rapporto 2017 del’Agenzia Regionale di Sanità, realizzato con il contributo dell’Osservatorio sociale regionale, del Laboratorio Mes – Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna e Anci Toscana

    L’analisi dei fenomeni più rilevanti che interessano la salute e il benessere dei cittadini che vivono nella nostra regione.

  • Modello organizzativo emergenza pediatrica ospedaliera

    Con la legge di riforma del sistema sanitario regionale del dicembre 2015 il Consiglio regionale ha disposto che l’azienda ospedaliero universitaria Meyer svolga la funzione di riorganizzazione e di coordinamento operativo della rete pediatrica regionale.

    In quell’ambito rientra la predisposizione delle linee di indirizzo per l’organizzazione dei servizi di emergenza pediatrica ospedaliera, varate dalla Regione con delibera del 18 giugno.

  • Indirizzi regionali per il modello assistenzia dell’Infermiere di Famiglia e di Comunità

    Approvati con Delibera regionale n.597 del 04 giugno, gli INDIRIZZI PER LO SVILUPPO DEL MODELLO ASSISTENZIALE INFERMIERE DI FAMIGLIA E DI COMUNITA’. APPROVAZIONE E DESTINAZIONE DELLE RISORSE, rappresentano lo strumento per realizzare sul territorio un nuovo modello aggiuntivo di assistenza ai bisogni sanitari della persona. Prevista una sperimentazione annuale che coinvolgerà almeno due zone-distretto di ciascuna azienda sanitaria.

  • LINEE GUIDA PER LA PROGRAMMAZIONE E PROGETTAZIONE EDUCATIVA INTEGRATA TERRITORIALE

    Dalla Regione le  nuove LINEE GUIDA PER LA PROGRAMMAZIONE E PROGETTAZIONE EDUCATIVA INTEGRATA TERRITORIALE –  per l’anno educativo e scolastico 2018/2019

     

  • Regione: 13 milioni di euro e specifiche linee guida per l’istruzione e la formazione professionale

     

    Con DGRT  539/2018 la Regione ha approvato il  documento “Linee guida per la realizzazione dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale ed elementi essenziali per l’apertura delle procedure di evidenza pubblica ai sensi della Decisione GR 4/2014 – Anni 2018/2019 e 2019/2020” . per il  triennio 2018 – 2020  13 milioni di euro per progetti e percorsi formativi.

     

  • LEGGE OBIETTIVO PER LA GESTIONE DEGLI UNGULATI IN TOSCANA

    Con Decisione n.13 del 07 maggio 2018 la Giunta ha approvato la relazione sullo stato di attuazione della legge obiettivo per la gestione degli Ungulati in Toscana (LR 10/2016), il provvedimento varato all’inizio della legislatura per ricondurre la presenza nella regione di cinghiali e degli altri ungulati a numeri compatibili con la sicurezza dei cittadini, la tutela dell’ambiente, la salvaguardia dell’agricoltura.

  • Documento 2018 sul patrimonio naturalsitico toscano

    Approvato dalla Regione il Documento Operativo per la conservazione e valorizzazione del patrimonio naturalistico toscano per il 2018, lo strumento conoscitivo regionale sul sistema delle aree protette e sul patrimonio naturalistico regionale previsto dalla legge 30 del 2015

  • Rapporto di monitoraggio degli strumenti della pianificazione territoriale e urbanistica

    Al suo secondo anno di attività, l’Osservatorio paritetico della pianificazione con questo rapporto ha posto particolare

    attenzione all’adeguamento degli strumenti di pianificazione comunale alle disposizioni della nuova legge urbanistica regionale (LR 65/2014) e al PIT, il Piano di indirizzo territoriale con valenza di piano paesaggistico regionale.

    Un esame accurato e completo dello stato della pianificazione in Toscana, nell’attuale fase transitoria di applicazione delle nuove norme.

    http://www301.regione.toscana.it/bancadati/atti/DettaglioAttiG.xml?codprat=2018DG00000000402

  • LE AZIONI DELLA REGIONE PER LA SICUREZZA SISMICA

    Approvati il Documento di Indirizzo per la Prevenzione Sismica 2018

    Link al documento:

    http://www301.regione.toscana.it/bancadati/atti/Contenuto.xml?id=5169954&nomeFile=Delibera_n.15_del_15-01-2018-Allegato-1

  • LA REGIONE CERCA PROGETTI PER L’ECONOMIA CIRCOLARE

     

    In attuazione del Piano Strategico della Costa, la Regione Toscana attiva il percorso per la creazione di uno o più poli industriali e tecnologici  per l’economia circolare. Una ‘chiamata’ per individuare una decina di progetti  in materia di eco-design ed eco-progettazione, per “allungare” il ciclo di vita dei prodotti, di nuove tecnologie per il trattamento dei rifiuti, attraverso il recupero delle risorse e la trasformazione in materia prima secondaria; di realizzazione di filiere e partnership che stimolino e innovino i processi in ottica di economia circolare.

    Qui il documento di indirizzo, approvato dalla Giunta regionale il 5 febbraio con la delibera n. 99.

Pagina 1 di 812345...Ultima »