• Sansepolcro Festa de L’UNITA’

  • Conferenza stampa presentazione 7° edizione della Marzocchina

  • Conferenza stampa presentazione 56° Sagra della pochetta di Monte San Savino

  • Approvato il Piano Cave con la cancellazione di previsione di escavazione in Località Vignoli.

    APPROVATO !!!!
    Grazie a tutti. Grazie al Comitato e Grazie ai cittadini.
  • Rifiuti “Per settore orafo aretino si apra un tavolo specifico”

    Nel dibattito odierno del Consiglio regionale della Toscana, che fa seguito alla comunicazione della Giunta sul tema dei rifiuti, interviene la vicepresidente del Consiglio regionale Lucia De Robertis, chiedendo l’apertura di uno specifico tavolo per il distretto orafo aretino. “Esistono già, – spiega De Robertis – aziende sul territorio con competenze innovative, riuscendo a trattare ogni anno tonnellate di scarti da cui ricavare nuovo oro da reimmettere sul mercato. Un’attività possibile grazie a processi complessi e tecnologicamente avanzati, che meritano l’attenzione ed il sostegnPenso soprattutto alla necessità di uno strumento di governo del processo di gestione dei rifiuti prodotti dall’industria dei metalli preziosi nel distretto orafo aretino, dove insistono oggi oltre 1.200 imprese e quasi 8000 addetti, una fetta importante dell’export di settore a livello nazionale. circa del 30%” .o di tutti gli attori istituzionali presenti nel territorio. Possiamo evitare che miniere e territori vengano sventrati riutilizzando oro che altrimenti finirebbe nel ciclo dei rifiuti, un grande sforzo di modernità, su cui investire con convinzione, possibile soltanto con il contributo responsabile di tutti noi”. Penso soprattutto alla necessità di uno strumento di governo del processo di gestione dei rifiuti prodotti dall’industria dei metalli preziosi nel distretto orafo aretino, dove insistono oggi oltre 1.200 imprese e quasi 8000 addetti, una fetta importante dell’export di settore a livello nazionale. circa del 30%” .
  • Inaugurazione nuova Tac pronto soccorso Ospedale San Donato di Arezzo

  • 75° Anniversario della Strage di San Polo

    14 luglio 1944. Strage di San Polo. Furono uccise 65 persone fra partigiani e civili, compresi bambini, donne ed anziani. Fu un eccidio compiuto da militari tedeschi che agirono con odio disumano. Meditate gente meditate. L’odio tra uomini porta solo morte. Meditiamo gente meditiamo. #restiamoumani
  • 75° Anniversario strage del Mulinaccio

    6 luglio 1944. Eccidio del Mulinaccio. I tedeschi quel pomeriggio presero tutti gli uomini, li fecero mettere in fila e camminare verso il Castro che attraversarono al guado del Mulin Vecchio. Passato il torrente li uccisero a scariche di armi da fuoco: erano 15 civili inermi. Costruiamo ponti e non muri. Tutto questo odio che manifestiamo pensando di essere PRIMA di qualcun altro può farci tornare indietro al quel terribile periodo.
  • 75° anniversario eccidio di Civitella – Cornia e San Pancrazio

    Ricordare è un dovere. Il dovere più grande è adoperarsi perché non accada più

  • Conferenza Stampa presentazione Men/Go Music Fest

    Musica, eventi letterari e cinema saranno protagonisti ad Arezzo, dal 9 al 13 luglio con il Men/Go Music Festival. La rassegna, giunta alla XV? edizione e presentata questo pomeriggio a palazzo del Pegaso, si pone l’obiettivo di promuovere la musica e i gruppi emergenti del territorio. Si tratta di una kermesse che, in cinque serate a ingresso gratuito, riunisce una selezione del meglio della musica italiana live del 2019. Men/go Music Festival ad Arezzo “Un evento di grande richiamo che accompagna tante sensibilità – ha detto la vicepresidente del Consiglio regionale Lucia De Robertis – un festival multidisciplinare e un’occasione per stare insieme nella bellezza della città”. “Da una piccola manifestazione di quartiere – ha aggiunto la vicepresidente – nata per valorizzare le band aretine e non solo, è diventato un evento che va oltre i confini provinciali”. Come ha ricordato il direttore della Fondazione Guido D’Arezzo, Roberto Barbetti si parla di “un’iniziativa che si propone come punto di riferimento nel panorama musicale indipendente e promotore della diffusione della musica e della creatività giovanile”. Oltre al programma musicale, che si contraddistingue per eterogeneità e trasversalità, ad arricchire le serate ci saranno incontri, presentazioni e dibattiti letterari e cinematografici. Sono infatti confermate le edizioni parallele del Men/go cult, il palco letterario del festival nel cuore di piazza Grande e di Men/go cinema all’arena Eden. Tra gli appuntamenti in programma: l’8 luglio Giacomo Ferrara sarà presente alla proiezione del film “Guarda in alto” di Fulvio Rusileo, di cui è protagonista, mentre domenica 14 il regista di culto Abel Ferrara presenterà “Alive In France”. Al via i concerti martedì 9, con la Energy Night by Estra e poi, il 10, sul palco i Fast Animals and Slow Kids; l’11 sarà la volta di Franco 126 mentre il 12 luglio protagonista della serata sarà Motta. Ultima serata, sabato 13, con gli Zen Circus. A chiudere la rassegna sono stati chiamati i Teppa Bros per un dj set che avrà come ospite Lodo Guenzi. Per tutta la settimana saranno inoltre organizzate visite guidate della città e delle principali mostre e musei: il programma è consultabile sul sito www.mengomusicfest. Il festival è organizzato dall’associazione culturale senza scopo di lucro Music!, con il patrocinio e contributo della Regione e del Consiglio regionale, del comune di Arezzo, delle fondazioni “Guido D’Arezzo” e “Arezzo Intour”, della Camera di Commercio di Arezzo e di la collaborazione di Confcommercio Arezzo. All’incontro con i giornalisti erano presenti anche il consigliere regionale dell’Ufficio di Presidenza Marco Casucci, il presidente di Estra Francesco Macrì, il presidente dell’associazione Music, Paco Mengozzi e il segretario generale della Camera di Commercio di Arezzo, Giuseppe Salvini.