• Ospedale del Casentino : Inaugurato il nuovo Pronto Soccorso

    Prosegue il nostro giro per la provincia di Arezzo. Con il Presidente Rossi abbiamo inaugurato anche il nuovo pronto soccorso dell’Ospedale del Casentino, a Bibbiena. Tanti lavori di ristrutturazione edile ed impiantistica. Nuovi gli arredi e le attrezzature. Sono stati creati ampi spazi per l’accoglienza dei pazienti.
    Al lavoro per una sanità sempre migliore e al passo coi tempi.
    #contasudime

  • Inaugurazione nuova TAC all’ospedale della Gruccia

    All’Ospedale della Gruccia, insieme al presidente della Regione Toscana Rossi e al direttore della Asl sud est D’Urso, per presentare la nuova TAC.
    Una strumentazione all’avanguardia che rappresenterà una svolta nella diagnostica, con una maggiore velocità nell’esecuzione degli esami, sistemi di protezione delle radiazioni ionizzanti con la riduzione della dose radiogena dell’80% rispetto alle tecnologie tradizionali. Un elemento di particolare importanza nei pazienti pediatrici e oncologici. Avanti così.
    #contasudime

  • Anniversario della Battaglia di Scannagallo

    DOMENICA 2 AGOSTO Insieme a Eugenio Giani abbiamo visitato il tempio di Santo Stefano della Vittoria in occasione dell’anniversario della Battaglia di Scanagallo. Nella meravigliosa torre di Marciano abbiamo parlato della nascita della Toscana moderna.
    Grazie all’Associazione Scannagallo.

  • Premio Fedeltà al Lavoro

    Bellissima serata all’Arena Eden per il Premio fedeltà al lavoro. Imprenditori capaci e coraggiosi. Orgoglio del nostro territorio.

  • Costituita l’Associazione toscana dei Borghi più belli d’Italia

    In Consiglio regionale, coi sindaci che hanno costituito l’associazione toscana dei Borghi più Belli d’Italia. Grazie ad Elisabetta Giudrinetti per l’impegno messo anche in questa iniziativa, che ricostruisce nella nostra regione una rete di realtà territoriali che meritano attenzione e opportunità di sviluppo, legate proprio alla bellezza dei luoghi e dell’ambiente. Una rete con una importante presenza della nostra provincia: Anghiari, Castelfranco Piandiscò, Loro Ciuffenna, Lucignano, Poppi, Raggiolo. Borghi bellissimi, ma ai quali dobbiamo garantire le migliori condizioni per essere vissuti da chi ci abita.

  • Inaugurazione mostra : La terra (ri)trovata

    La Terra (ri)trovata. A Lucignano la mostra di Giuliano Censini.

  • La Verna : Progetti per la Via di Francesco

    Questa mattina, presso il Santuario della Verna, ho partecipato all’incontro sulle sinergie e progetti sulla Via di Francesco in Toscana. Erano presenti tutti i 26 Comuni che fanno parte di questo bellissimo progetto. Ho sempre creduto in questo volano economico turistico fin dall’inizio, quando l’Associazione Cammini di Francesco Toscana ha costituito le basi per quello che poi è diventata una legge regionale dove sono stata la prima firmataria. Il tempo della progettazione è finito. Ora c’è mettere in sicurezza il sentiero, a fronte del finanziamento del Mibact, e da promuovere i bellissimi sentieri che attraversano la nostra regione

  • BANDA ULTRA LARGA: LA TOSCANA VA AVANTI. AVVIATI CANTIERI A BUCINE E POPPI

    Oggi con l’Assessore Vittorio Bugli a Bucine e a Poppi per inaugurare due cantieri per la banda ultra larga. La Regione ha attivato numerosi accordi coi comuni e le soprintendenze per velocizzare questi interventi, necessari per rendere più competitivi i nostri territori e per facilitare la vita a cittadini ed imprese. A Bucine i cantieri inaugurati cableranno 4069 abitazioni e aziende, ma anche edifici di interesse pubblico. Saranno posati 110 chilometri di fibra, dei quali 65 sfrutteranno infrastrutture già esistenti, ma in ogni caso gli scavi saranno fatti con tecniche davvero poco invasive, come mini-trincee scavate a bordo carreggiata, larghe e profonde poche decine di centimetri. In 604 giorni la fibra ottica sarà portata davanti alla porta delle case e delle aziende, con la tecnologica Ftth (Fiber to The Home) in 26 località e frazioni diverse. Il costo dei lavori, finanziati dalla Regione, è di 1 milione 604 mila euro. A Poppi saranno cinque le località interessate dal cablaggio, fra cui le frazioni di Moggiona, Badia Prataglia, San Martino Tremoleto e Porrena. Saranno 525 gli edifici che verranno cablati in 411 giorni di lavoro, grazie a una ‘strada’ di 15 chilometri di fibra. Anche in questo caso l’intervento sarà davvero poco invasivo, anche perché sfrutterà 12 chilometri infrastrutture già esistenti. Il costo dell’intervento è di 382.203 euro. La banda ultra larga è una priorità per la Toscana e per la sua economia. Con impegno e costanza, ci stiamo lavorando!

  • Un tablet per gli ospiti della RSA del Pionta

    Grazie a un programma di sostegno della Regione Toscana oggi pomeriggio ho consegnato alla RSA del Pionta, gestita per conto della USL TSE dalla Cooperativa Koiné, un tablet che sarà messo a disposizione degli ospiti. Da qualche settimana è stata riattivata la possibilità per i parenti di andare a fare visita agli anziani ospiti nelle Rsa della Toscana. Ma l’emergenza Coronavirus non è finita, le visite avvengono secondo modalità contingentate e nel rispetto delle regole di sicurezza. Quindi i tablet sono un utile strumento di supporto di queste nuove modalità di visita e consentiranno agli anziani di stare di più a contatto con i familiari e con la comunità. Questi momenti sono anche l’occasione per fare un ringraziamento al personale delle Rsa, per la professionalità e la dedizione con cui hanno gestito questo difficile e delicato periodo di emergenza ad Arezzo e in tutta la Toscana.

  • Consegna attestati corso pilota in campo sanitario per chef e sommelier

    Nella Sala dei Grandi della Provincia di Arezzo, sono stati consegnati a 23 tra chef e sommelier aretini, l’attestato e la vetrofania da esporre nella propria attività per aver partecipato a un corso pilota, al momento unico a livello nazionale, per l’uso del defibrillatore e per praticare correttamente la manovra di Hemlich, che consente la disostruzione delle vie respiratorie, ad esempio nel caso del “boccone di traverso”. Il personale formato evita di trasformare un’emergenza in un evento fatale ed è con questo intento che il progetto è stato portato avanti e promosso dalla sezioni aretine dell’Ordine delle professioni infermieristiche, in collaborazione con l’Unione Regionale Cuochi Toscani e dell’Ais Toscana, oltre ad essere stato patrocinato dalla Regione Toscana. Fa piacere vedere come il nostro territorio continui a primeggiare in termini di protezione e sicurezza. Già da tempo siamo stati un esempio per la diffusione dei defibrillatori. È bello vedere come ci sia la voglia di prendersi cura degli altri. Uno scambio che unisce eccellenze del territorio e professionalità diverse, come l’enogastronomia e la sanità, in una battaglia comune: la sicurezza e la salute delle persone.