• #bastaunSi

    Civitella1CivitellafestaPDCivitella

    Festa PD a Civitella della Chiana. Si è parlato di riforme costituzionali.

    Le ragioni del Si per cambiare il Paese.

  • Fusione Capolona-Subbiano | De Robertis e Vadi (Pd): “Nessuna cialtronata, solo l’applicazione della legge”

    Le consiglieri regionali Pd del territorio replicano alle dichiarazioni del segretario Pd di Subbiano, Valter Bertini, in merito alla legge che regolamenta le fusioni dei Comuni

     

    Lucia3Valentina2“Chiamata in causa a mezzo stampa dal segretario del PD di Subbiano, intervengo sulla questione delle due iniziative di cittadini per la fusione dei comuni di Capolona e Subbiano. Senza polemiche, ovviamente. Solo per riportare una corretta informazione su come funziona la procedura, a norma di legge –  dichiara Lucia De Robertis vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana. “Un’informazione che mi pare necessaria, e urgente, lette le parole di Bertini – continua De Robertis – Che non hanno alcun fondamento giuridico. Perché il Consiglio regionale non ha il compito di riconoscere un comitato piuttosto che un altro. L’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale ha dunque applicato la legge. Ha provato, vista l’esistenza di due iniziative aventi lo stesso identico obiettivo, a convincere i promotori a unire gli sforzi per meglio e prima raggiungere il numero di firme necessario. Non c’è riuscito”.

    “A regolare la presentazione di proposte di legge di iniziativa popolare per la fusione dei Comuni ci pensa la legge regionale 51 del 2010 – spiega Valentina Vadi, consigliera regionale Pd – Tre cittadini possono presentare la proposta, dichiarata procedibile se redatta secondo i canoni: sotto forma di articolato e accompagnata da una relazione illustrativa. Gli stessi cittadini acquisiscono così la funzione di promotori, automaticamente, e possono raccogliere le firme necessarie alla presentazione definitiva della proposta. Da qui si evince che il Consiglio regionale non ha in alcun modo il potere di discrezionalità nel riconoscere una proposta piuttosto che un’altra. In questo caso ci siamo trovati di fronte a due iniziative di legge con il medesimo oggetto, dunque si è cercato di convincere i proponenti ad unire gli sforzi per perseguire un obiettivo che è comune”.

    “Nessuna cialtronata, dunque, da parte dei rappresentanti istituzionali in Regione. Solo il pieno rispetto delle leggi. Che ci pare Bertini non conosca. Speriamo di averlo aiutato a colmare questa lacuna”, concludono De Robertis e Vadi.

  • La Toscana che sarà

    PRSPRSconvegno

    In Consiglio reginale abbiamo parlato di sviluppo e di progetti che proiettino la Toscana bverso una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva

  • Incontro con delegazione Emirati Arabi

    emirati1emirati

    Emirati: delegazione di Fujairah in Consiglio

    A riceverla il presidente del Consiglio Eugenio Giani e la vicepresidente De Robertis. Giani: “L’obiettivo è incrementare i nostri rapporti e gli scambi commerciali”

    Firenze – Una delegazione dell’Emirato di Fujiarah è stata ricevuta questa mattina in Consiglio regionale. Fujairah è uno dei sette Emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti; è l’unico che si affaccia solamente sul golfo di Oman, e quindi sull’Oceano Indiano, e presenta una free zone. Ad accogliere la delegazione il presidente del Consiglio Eugenio Giani e la vicepresidente Lucia De Robertis, che hanno fornito numerose notizie sulla Toscana e sul funzionamento del governo locale. “Siamo felici di questa visita e il nostro obiettivo è incrementare i nostri rapporti – ha detto Giani -. Conoscerci meglio è il modo migliore per capire di che cosa ha bisogno l’altro e come dunque organizzare al meglio gli scambi”. La visita in Toscana dagli Emirati comprende una tappa a Firenze e una a Livorno, in particolare al porto, alle infrastrutture e alle attività economiche connesse. Giani ha spiegato che “con il progetto Darsena Europa, per cui l’Unione europea investirà 600 milioni di euro, si punta allo sviluppo del porto di Livorno” e ha ricordato che sono 10 milioni le presenze turistiche ogni anno solo a Firenze. “Sarà possibile dunque per voi – ha aggiunto – conoscere meglio i due volti della Toscana: quello della cultura e del turismo e quello della manifattura e delle attività legate a Livorno, al porto”.
    La delegazione, composta dal direttore generale della free zone Sharied Alawadhi, da Emad Hefnawy, Amal Alkaabi, Aisha Alyamahi, Jawaher Alsheber, era accompagnata anche da alcuni imprenditori e addetti ai lavori italiani: Antonino Carella, Giuseppe Carella, Roberto Oddo, Gaetano Gennai, Massimiliano Larosa, Antonio Cecchi. Alawadhi ha spiegato che lo scopo della visita è acquisire know-how, attrarre uomini d’affari, raccogliere idee su settori come il business e turismo, e ha ricordato che il valore gli scambi commerciali del proprio paese con l’Italia ammonta a 7 miliardi di dollari l’anno. “Le risorse umane, la volontà di progresso, un approccio moderato e la concezione che più apriamo le nostre porte più il paese cresce, sono le strategie che usiamo per il nostro sviluppo” ha detto Alawadhi, che ha poi invitato Giani e De Robertis a visitare l’Emirato. A seguire uno scambio simbolico di doni, prima che la delegazione partisse alla volta di Livorno.

  • Autonomie locali e riforma costituzionale

    volantino21luglio

  • Dopo di noi : per il presente e il futuro delle famiglie con disabili

    Dopo di noiDopo di noi

    Mettere al centro del nostro agire le persone che sono in difficoltà .

    La legge sul “Dopo di noi” è un bel primo passo.

  • Serate in allegria

    serateallegria

  • Digitalizzazione: verso una collaborazione con il Friuli Venezia Giulia

    Serracchini

    La vicepresidente De Robertis in visita a Trieste per gettare le basi di un protocollo operativo. “Consideriamo la loro esperienza all’avanguardia ed utile alle nostre necessità”

    Firenze –Il Consiglio regionale della Toscana incontra a Trieste l’assemblea legislativa del Friuli Venezia Giulia per una collaborazione più strutturata sul progetto di digitalizzazione degli atti consiliari e del processo legislativo. E’ stata la vicepresidente toscana Lucia De Robertis, che ha ricevuto dall’ Ufficio di presidenza un incarico specifico su questo tema, ad incontrare i colleghi friulani. “Consideriamo la loro esperienza in questo settore all’avanguardia e utile alle nostre necessità – ha affermato – Vogliamo azzerare l’uso della carta nel lavoro di predisposizione e approvazione di atti e leggi. Portando tutto sul digitale avremo anche anche un migliore e più rapido accesso a documenti e provvedimenti”.
    L’incontro ha gettato le basi per uno specifico protocollo di collaborazione, di cui De Robertis parlerà alla prossima seduta dell’ Ufficio di presidenza.
    Al termine della riunione, è stata la presidente, Deborah Serracchiani, a porgere i saluti dell’assemblea legislativa del Friuli Venezia Giulia alla vicepresidente toscana, con cui da tempo intrattiene rapporti di amicizia.

  • Talla ha festeggiato il suo Giaccherini

    giakGiaccherini

  • 72° anniversario della liberazione di Arezzo

    liberazione Arcorona_alloro-300x224

Pagina 20 di 32« Prima...10...1819202122...30...Ultima »