• Primarie PD 3 marzo 2019

  • Sanità: San Donato; De Robertis (Pd) “Vigileremo e non faremo sconti a nessuno, grazie a Saccardi per tempistiche certe”

    Rispondendo a un’interrogazione sulle nove posizioni vacanti all’Ospedale San Donato di Arezzo, proposta dalla del vicepresidente dell”Assemblea Lucia De Robertis (Pd), l’Assessore Stefania Saccardi ha delineato tutte le tempistiche che riguardano le unità di chirurgia generale, ostetricia e ginecologia, psichiatria, nefrologia e dialisi, neurologia, farmaco e tossicodipendenze, gastroenterologia, psicologia e oncologia. Nel dettaglio per l’UOC Chirurgia Generale il bando è stato ed è in corso la nomina della commissione di valutazione ed è prossimo lo svolgimento della selezione, idem per l’UOC Ostetricia e Ginecologia. Per l’UOC Psichiatria il bando è stato pubblicato da Estar a settembre ed è in corso la nomina della commissione di valutazione. Mentre per l’UOC Nefrologia e Dialisi P.O. Ospedali Riuniti dell’Aretino è pubblicato sul sito di Estar il bando di avviso della selezione; la presentazione delle domande scade il 21/01/20219 e il 31/01/2019 è previsto il sorteggio dei componenti della commissione. Per l’UOC Neurologia di Arezzo invece la richiesta di espletamento della selezione è completa di tutte le specifiche e la preparazione del bando da parte di Estar è in corso. Mentre per l’UOC Farmacotossicodipendenze, UOC Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva, UOC Psicologia la richiesta sarà autorizzata immediatamente dalla Regione Toscana, dopodiché verrà completata con le specifiche ed Estar procederà con il bando. In ultimo Per l’UOC Oncologia di Arezzo il direttore è in aspettativa fino al 31/01/2019; il 01/02/2019 l’Azienda USL farà immediata richiesta ad Estar di procedere con la selezione per la nomina del nuovo direttore. “La volontà – ha replicato De Robertis – è sicuramente quella di ricoprire al più presto questi ruoli, in ordine al merito, è evidente che la preoccupazione da cui nasceva la mia interrogazione è quella di tutta la città di Arezzo e di un territorio. Per cui la certezza organizzativa di questi reparti per il presidio aretino è sicuramente qualcosa su cui vigileremo e non faremo sconti a nessuno”.

  • FORUM RISK MANAGEMENT

  • 23 novembre Inaugurazione Casa della Salute di San Sepolcro

  • 14 Novembre Seduta IV Commissione Consiliare : Ambiente e Territorio

  • Leopolda9

  • PRIMARIE Partito Democratico della Toscana

  • 6 e 7 Novembre Seduta di Consiglio Regionale

     

     

     

     

     

     

     

  • Concessioni di contributi per interventi di valorizzazione di lapidi, monumenti e cippi dedicati alla “Grande guerra” – scadenza 17 settembre

    Concessioni di contributi per interventi di valorizzazione di lapidi, monumenti e cippi dedicati alla “Grande guerra”

    Non c’è paese o borgo in Toscana che non  ricordi i caduti della Grande Guerra: 600mila ragazzi che diedero la vita per quella che fu poi detta la guerra mutilata.

    Il prossimo 4 novembre ricorreranno i cento anni dalla vittoria della Prima guerra Mondiale e il Consiglio offre ai Comuni la possibilità di restaurare lapidi, cippi e monumenti in ricordo di tutti quei giovani che persero la vita.

    Su quelle lapidi e quei cippi, spesso ricoperti da vegetazione o lasciati a se stessi, che magari si trovano in borghi non più abitati, lì ci sono le vite di ragazzi che rappresentavano l’anima delle famiglie e di cui ancora, se si parla con i nonni, c’è il ricordo.

  • Iniziato il percorso per il congresso regionale del PD toscano. Riunioni nei circoli tra il 15 e il 26 settembre. PRIMARIE aperte il 14 ottobre

    1 agosto 2018 – Le primarie aperte per l’elezione del segretario regionale del Pd toscano e dei 500 membri dell’assemblea sono fissate per domenica 14 ottobre dalle 8 alle 20. Lo ha deciso ieri la direzione regionale, che ha approvato il regolamento congressuale (QUI il regolamento integrale).

    Le candidature a segretario e le relative linee politico-programmatiche vanno depositate alla Commissione regionale entro il 10 settembre. Tutte le candidature devono essere sottoscritte da almeno il 10% dei componenti dell’assemblea regionale uscente oppure da un minimo di 150 iscritti distribuiti in almeno la metà delle federazioni territoriali della Toscana.

    Come previsto dallo Statuto, in una prima fase saranno gli iscritti del PD a pronunciarsi, discutendo le linee politiche e votando il candidato segretario nelle riunioni dei rispettivi circoli nel periodo 15-26 settembre.

    C’è poi la seconda fase, quella delle cosiddette “primarie” aperte, in cui si vota per i 500 membri dell’assemblea e per il segretario. Alla consultazione accedono i tre candidati (o meno di tre, se le candidature fossero in numero inferiore) che nella consultazione preventiva nei circoli abbiano ottenuto il consenso del maggior numero di iscritti purché abbiano ottenuto almeno il cinque per cento dei voti validamente espressi e, in ogni caso, quelli che abbiano ottenuto almeno il quindici per cento dei voti validamente espressi e la medesima percentuale in almeno un terzo dei coordinamenti territoriali.

    Alle primarie hanno diritto di voto tutte le elettrici e gli elettori che dichiarino di ricono­scersi nella proposta politica del Partito. Ad ogni elettore è richiesto un contributo di due euro. Gli iscritti al Partito Democratico non sono tenuti al versamento.

    Gli elettori esprimono il voto a una lista di candidati all’assemblea regionale e automaticamente al candidato segretario regionale sostenuto da quella lista.

    E’ eletto segretario il candidato che abbia riportato la maggioranza assoluta dei 500 membri dell’assemblea eletta. Qualora nessuno abbia riportato tale maggioranza gli eletti dell’assemblea sceglieranno il segretario regionale tra i due candidati più votati tramite un ballottaggio a scrutinio segreto.

    Ieri nel corso della direzione regionale è stato approvato anche questo Ordine Del Giorno  per la discussione sui territori del documento “Toscana 2020”. Votati anche gli 11 nomi che comporranno la commissione regionale per il congresso: Riccardo Bartolini, Monica Bartalesi, Paolo Becattini, Corrado Besozzi, Annamaria Di Giovanni, Matteo Meloni, Francesca Mondei, Marco Pierini, Rosanna Pugnalini, Riccardo Trallori, Silvia Velo.