• Tito Barbini : Quell’idea che ci era sembrata così bella

    download

    E’ nella scelta tra “bufalo e locomotiva”, immagine tratta dalla canzone di De Gregori “Buffalo Bill”, il senso del racconto che Tito Barbini fa nel suo nuovo libro “Quell’idea che ci era sembrata così bella” che è stato presentato il 22 febbraio nella Sala dei Grandi del palazzo della Provincia. La storia dell’autore si intreccia con quella politica nazionale e locale, e non a caso il sottotitolo è “Da Berlinguer a Renzi, il lungo viaggio”. La locomotiva è quella che ti porta a seguire un percorso politico e amministrativo già tracciato, mentre il bufalo è la libertà di uscire da questo schema come ha fatto Barbini ritirandosi dalla politica attiva e cominciando a girare il mondo scrivendo dei diari di viaggio che ne hanno fatto uno degli autori di riferimento di quel genere letterario. Oggi però il viaggio di Tito Barbini non è più in Antardide o nella Terra del Fuoco, ma dentro sé stesso e dentro una realtà aretina sulle cui vicende, da Licio Gelli a Banca Etruria, non mancano gli spunti di grande interesse. A presentare il libro in provincia insieme a Barbini saranno il giornalista Claudio Repek e l’Onorevole Gianni Cuperlo, introdotti dal Presidente della Provincia Roberto Vasai.

Comments are closed.