• Special Olympics: il grazie del Consiglio agli atleti toscani

    La delegazione che ha partecipato ai Giochi mondiali di Los Angeles è stata ricevuta in sala Gonfalone di palazzo Panciatichi. Suoni e colori della Toscana a Los Angeles hanno riscaldato l’atmosfera in sala Gonfalone di palazzo Panciatichi, grazie ad un video ma soprattutto all’impegno di un gruppo di giovani atleti toscani che l’estate scorsa – dal 25 luglio al 2 agosto in America – hanno partecipato ai Giochi mondiali Special Olympics.
    “Siamo orgogliosi di voi, ci avete strappato un sorriso e vi siete divertiti, misurandovi nelle discipline più varie, dalla Ginnastica ritmica al Volley unificato, dall’Equitazione al Bowling e alle Bocce”, ha affermato la vicepresidente dell’Assemblea toscana Lucia De Robertis, che salutò gli atleti in partenza per Los Angeles e che oggi li ha incontrati ancora. “Grazie a tutti voi, alle vostre famiglie e a chi ha creduto in voi – ha concluso – guardando allo sport come inclusione sociale”.
    Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore regionale Stefania Saccardi: “Grazie per aver vinto tante medaglie e per essere andati alla grande – ha detto – il vostro impegno dà tanta soddisfazione alla nostra Regione e rientra nelle scommesse su cui la Toscana crede: lo sport come integrazione sociale e veicolo di valori veri”.
    La delegazione toscana degli Special Olympics ha riunito tutti in sala Gonfalone: consiglieri, dipendenti, familiari e amici, in un girotondo di calorosa partecipazione.
    In prima posizione Angela, Gianni, Manuel, Loretta, Silvano e Sofia, gli atleti speciali che hanno ricevuto il gagliardetto del Consiglio regionale e si sono impegnati a continuare a tenere alto il nome della Toscana nello sport. “Vincere è bello e indimenticabile – ha confessato Sofia – l’esperienza del mondiale è davvero unica”. Ma ciò che è unico, più di ogni altra cosa è credere in questi atleti speciali, che aiutano a guardare il mondo con occhi diversi.