• Senza filtro, oltre lo sguardo

    senza-filtro-oltre-lo-scattolocandina

  • Dai Cammini di San Francesco un’opportunità per il territorio

    camminicammini1cammni2

    Ad Arezzo incontro con On.Silvia Costa per lavorare ancora alla realizzazione dei Cammini di Francesco.

    Un sogno che sta prendendo forma grazie all’impegno di tutti. Avanti insieme per dare una straordinaria opportunità al nostro territorio.

  • benesseresottolestellebenessere-sotto-le-stelle-copia-1

  • VIno blu

    image image

     

    Vini rossi, bianchi e rosati ce ne sono praticamente da sempre. Ma blu? Adesso anche quelli, grazie ad una start-up spagnola, che ha creato il primo vino blu, senza coloranti artificiali.

    La startup Gik ha impiegato due anni di lavoro, assieme a diversi ricercatori universitari per creare il primo vino blu. Il motivo, secondo quanto dichiara l’azienda sul proprio sito, è soprattutto per divertimento, e creare un qualcosa di nuovo. “Vi chiedete perché? E perché no?”, dicono.

    Per creare il vino blu, viene usato un mix di uva bianca e nera, mescolata con l’antocianina, il pigmento presente nella buccia dei chicchi d’uva che ne produce il colore. Sul sapore del vino non ci sono molte informazioni, e i creatori invitano semplicemente a non avere preconcetti.

    Curiosamente, i giovani inventori dietro alla startup non hanno esperienza nella produzione di vino, ma ritengono che questo sia il loro punto di forza: “Siamo cresciuti in un paese che ha una grande cultura del vino, ma è sempre stata una bevanda tenuta su un piedistallo. Così abbiamo pensato che sarebbe stato bello avere persone vere che fanno vino per persone vere, non vino fatto da esperti per pseudo-conoscitori”.

     

Pagina 1 di 212