• Dalla Regione 600mila euro per la sicurezza sismica dei privati

     

    Ammontano a circa 600mila euro i contributi regionali per realizzare interventi di prevenzione sismica su edifici privati che saranno distribuiti nel 2018, nel territorio della provincia di Arezzo. “La scorsa settimana la Regione ha dato il via libera al documento operativo per la prevenzione sismica, lo strumento che struttura, per l’anno in corso, gli interventi regionali nell’ambito della prevenzione del rischio sismico: iniziative di informazione e comunicazione, attività di monitoraggio sul livello di sismicità del nostro territorio, ma anche erogazione di incentivi economici per la messa in sicurezza sismica del patrimonio edilizio privato. Una misura, questa, di grande importanza, che, coniugata ai bonus fiscali riconosciuti dagli ultimi due governi, rendono davvero appetibile investire sull’adeguamento sismico delle nostre abitazioni.

    Le risorse stanziate, complessivamente oltre un milione per tutta le aree del territorio regionale riconosciute nella classe di rischio sismico 2, saranno erogate a beneficio degli interventi inseriti nella graduatoria unica regionale approvata in relazione al bando varato dalla Regione nel 2016.

    La nostra provincia  assorbirà oltre la metà delle risorse, quasi seicentomila euro, a beneficio di interventi strutturali di riparazione locale, miglioramento e adeguamento sismico. Un risultato importante, segno che i nostri amministratori locali e i professionisti che operano nel territorio stanno facendo un lavoro egregio nella diffusione della cultura della sicurezza fra i cittadini di queste zone.

    Ringrazio l’Assessore regionale Federica Fratoni perché sul tema della sicurezza sismica sta investendo molto, garantendo anche una continuità di risorse che in passato era mancata.

     

     

     

  • 13 e 14 marzo sedute del Consiglio Regionale

  • Monterchi Nuovo allestimento per la “Madonna del parto”

    Madonna del Parto. Inaugurazione del nuovo allestimento e del percorso audiovisivo digitale.

    Ancora più immersiva e suggestiva la visita a questa opera meravigliosa.

    Visitare per credere.

  • LA FRANCIGENA

  • LE AZIONI DELLA REGIONE PER LA SICUREZZA SISMICA

    Approvati il Documento di Indirizzo per la Prevenzione Sismica 2018

    Link al documento:

    http://www301.regione.toscana.it/bancadati/atti/Contenuto.xml?id=5169954&nomeFile=Delibera_n.15_del_15-01-2018-Allegato-1

  • LA REGIONE CERCA PROGETTI PER L’ECONOMIA CIRCOLARE

     

    In attuazione del Piano Strategico della Costa, la Regione Toscana attiva il percorso per la creazione di uno o più poli industriali e tecnologici  per l’economia circolare. Una ‘chiamata’ per individuare una decina di progetti  in materia di eco-design ed eco-progettazione, per “allungare” il ciclo di vita dei prodotti, di nuove tecnologie per il trattamento dei rifiuti, attraverso il recupero delle risorse e la trasformazione in materia prima secondaria; di realizzazione di filiere e partnership che stimolino e innovino i processi in ottica di economia circolare.

    Qui il documento di indirizzo, approvato dalla Giunta regionale il 5 febbraio con la delibera n. 99.

  • Anghiari 16 febbraio presentazione Museo della beccaccia

  • La Gendarmeria Vaticana

    La Gendarmeria Vaticana. Un’occasione davvero unica per la nostra città per conoscerne la singolare storia. Un autorevole parterre di relatori.

    Affettuoso l’incontro con il presidente della CEI cardinale Gualtiero Bassetti che mi ha presentato il ministro dell’Interno Marco Minniti.

    Due persone che apprezzo molto. Ruoli diversi ma per entrambi grandi responsabilità.

  • Visita con i ragazzi delle scuole aretine nei luoghi delle FOIBE

        Quella che in queste ore sto vivendo, con insegnanti e studenti della provincia di #Arezzo, è un’esperienza di grande valore storico e di grande impatto emotivo. Per troppo tempo abbiamo dimenticato l’orrore delle foibe e il dramma dell’esilio dei giuliano-dalmati. L’operazione didattica voluta dalla Regione Toscana è un debito alla memoria che viene finalmente pagato.
    Dopo la visita al Sacrario Di Redipuglia, luogo della memoria del conflitto bellico che insanguinò l’Europa cento anni fa, ci siamo recati a #Trieste alla biblioteca slovena per ragazzi del Narodni Dom” NŠK – Narodna in študijska knjižnica. Questo viaggio è un percorso per tenere viva la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale. Lo stiamo facendo insieme ad alcuni insegnati e studenti del Liceo Città di Piero, del Liceo Classico e Musicale e del Liceo Artistico di Arezzo, che hanno partecipato la scorsa estate ad una apposita ‘summer school’ e, a novembre, ad un seminario preparatorio.

    Giorno del Ricordo 2018. Luoghi che parlano di morte, di eroi, di paura, di speranza e di guerra. Testimonianze di chi, in queste terre di confine, conosce il dolore di chi si sente straniero in Patria. Di chi vede cambiare tutta la propria vita in base a dove i potenti tirano la linea dei confini. Il silenzio dei ragazzi che ascoltano i racconti rendono questa esperienza indimenticabile.

  • 10 febbraio Giornata del Volontariato della Protezione Civile

    Giornata del Volontariato della Protezione Civile.

    Un grande impegno di tanti volontari che supportano le Istituzioni durante gli eventi che troppo spesso rendono tanto fragile questo meraviglioso Paese